Lombardo-Venetien Gymnasien Personalfragen

Eccellenza Nobilissima!

La bontà somma, con cui Vostra Eccellenza altra volta degnossi di accettare i miei scritti mi porge animo d’inviarVi il presente co’ miei auguri, e colle felicitazioni più lusinghiere delle Feste sante, e del nuovo anno. Prego il Signore, che spanda sull’Eccellenza Vostra Nobilissima le sue grazie più belle, e lungamente Vi conservi al bene dello Stato e di noi. Vostra Eccellenza si degni d’aggradire questo mio omaggio, quale attestato di somma venerazione, e di riguardarmi nell’alto suo compatimento quale suo servo devotissimo, attaccatissimo, fedelissimo. Ho l’onore di dirmi

Di vostra Eccellenza Nobilissima

Umilissimo, Devotissimo ossequiosissimo
Servitore
+ Giovanni Antonio Farina
Vescovo di Treviso

Treviso 20. Decembre 1854

<Glückwunsch zum neuen Jahr>1