26 Treffer für
Ala

Title # of hits KWIC/Doc-ID
1

… und Ala; ferners der Märkte: …

entwurf-verfassungspatent-tirol-1849-a3-xxi-d25.xml

25

… la facoltà di trasferirsi a Ala di Trento presso della famiglia dei poveri vecchi suoi genitori; onde ivi assieme con essi, e cogli altri suoi fratelli godere meglio la quiete dell’animo, che altrove dai malevoli veniva pur troppo turbata.…

… Queste erano le ragioni per cui il sottosegnato anche in Ala dal Partito degli inimici era segnato vittima della futura vendetta.…

… Col ottobre arrivò in tanto il momento in cui il sottosegnato fu superiormente chiamato da Ala a …

… Quando scorso un mese in circa egli venne a sapere, che per impulso, e sotto la immediata direzione del Giudice, e Podestà locali, anche in Ala sua patria si era eretto un Comitato municipale sussidiario alla rappresentanza communale per bene del luogo, che più di ogni altro nella economica amministrazione abbisognava di essere assistito, e riformato. Presidente ne era il Podestà, il quale unito col Giudice obbligò ad assumere la Vice-Presidenza il nobile …

… Ma non ostante che una tale istituzione fosse agli occhi di tutti quelli di Ala la più legale, e conforme alla volontà superiore, confermata dal Giudice, e Podestà, che la fondarono, non ostante che nissun passo venisse in quella eseguito contro il dovere dei buoni sudditi, e dei cittadini, essa durò pochi giorni. Una turma di gente corrottissima per ogni sregolatezza fu da zelanti per interessi di propria borsa seddotta, e assoldata ad irrompere dentro del luogo, dove tenevasi il Comitato in sessione, e quivi con bastoni inalzati bullescamente minacciando, bestemmiando, e ripetendo le parole suggerite dai sedduttori disperse quella pacifica unione, che opponendo all’atto rivoltoso, e criminale un miracolo di prudenza senza ostarsi si ritirò per non riunirsi mai più.…

… Gli autori dell’amutinamento ebbero il premio, ed il fatto, che pel carattere immorale, e rivoltoso avrebbesi dovuto sepelire col silenzio, fu pubblicato per opera di rapporti esistenti fra i promotori della iniquità in Ala commessa, ed altri individui, che si trovavano a …

… 2. Inasprito, perché sapeva con sicurezza, che gli organizzatori, e suscitatori del medesimo erano parte dei membri della rappresentanza communale mossi da un interesse di egoismo; anzi perché sapeva altresì, che gli stessi erano stati quelli che nel marzo anteriore avevano suscitato nel modo medesimo anche in Ala un tumulto rivoluzionario specialmente contro della Imperial Regia Finanza:…

… 4. Pregato istantemente a nome dell’amor patrio, e a pubblico disinganno di volere smentire la notizia data dal Tiroler Both intorno a quel fatto, che a torto screditava la fedelissima, e pacifica città di Ala:…

… In forza di tante ragioni il sottoscritto scrisse una species facti, che poi spedì al Redattore della Gazzetta di Roveredo, acciò la opponesse al Tiroler Both. L’autore infrascritto in questo articolo oppone al falso la verità, e poi vi fa le osservazioni, l’ultima dalle quali specialmente si riferisce ai promotori dell’eccesso avvenuto in Ala, e a quelli di …

… , che erano stati correi coi medesimi. Siccome i capi degli agitatori di Ala si immedesimavano nel Tiroler Both colla autorità superiore per arrivare coll’augusto manto della medesima a coprire se stessi; e siccome quelli di …

… , che non essi erano intriccati, reagivano acciò non fosse accordato superiormente al Tirolo Italiano la supplicata separazione giustiziaria, amministrativa, e rappresentativa, lasciando però intatta la unità di Provincia: Fu per questo, che il sottoscritto sul finire del suindicato suo Articolo distinse la causa sacra della Autorità superiore, da quella relativa alla rappresentanza communale di Ala, che cotanto erasi demeritata; fu per questo che condannando egli le ribellioni però per sentimenti di umanità e natural simpatia ivi compianse i flagelli dalla rivoluzione tirati sopra l’…

… , alle persone di Ala, che erano ree, rincrebbe assai; per cui servendosi del carattere di rappresentanti communali, come lo erano, diedero fuori una protesta, che realmente in sé conteneva anche una calunnia.…

… in via di lettera la storia genuina delle cose successe in Ala, acciò che egli, come autorità politica competente, ne facesse quell’uso, che avrebbe creduto; e…

… La quinta per appoggiare la verità di tutto quello, che egli avea scritto a riguardo di certi rappresentanti communali di Ala, colla offerta delle prove legali all’uopo occorrenti:…

… Avvenuto nel patrio Comitato di Ala.…

… Sul principiare del mese spirante in Ala mia patria natale nelle stanze col consenso, e coll’intervento dei principali del Magistrato adunossi gran quantità dei più leali cittadini di ogni classe per fare le iniziative alla istituzione di un Comitato patriottico. L’istituzione autorizzavasi dalla promessa sovrana d’associazione, dall’esempio delle vicine anziane città sorelle, dall’approvazione, e dal voto dei cittadini dabbene, e dal bisogno là stringentissimo d’un istituzione sui più vitali cittadini interessi, d’un interprete idoneo di tanti voti, e di tante bisogna. Le iniziative furono felicissime a segno, che il progetto ebbe in breve la vita con un Comitato i di cui membri rispettabilissimi erano preseduti dal Podestà. Quel Comitato con una vita di tanto augurio si avviò con tanta unità, drittura ed energia, che fan meraviglia.…

… Avvenuto nel Comitato di Ala secondo l’organo del Messaggere Tirolese tedesco.…

… L’intenzione annessa alla morte del Comitato di Ala fu tradita, la sepoltura fu aperta, ed il becchino, che trasse fuori con chiave falsa il cadavere fu il Messaggere tirolese tedesco. Egli nel N. 161 strombetta così:…

… “Secondo notizia privata la unione dei cittadini di Ala, così detta Comitato di sicurezza, che s’era formata sul modello di …

… 1. L’organo del Messaggere Tirolese tedesco mentisce, e calunnia notificando, che il Comitato di Ala era Comitato di sicurezza. Quel Comitato era patrio municipale, che titolavasi così volendo adoprarsi nel prevenire gli inganni, e nel discutere i bisogni locali di patria, essendosi al Municipio ordinato per ben del commune. Che se il Messaggere gli dà quel titolo per alludere ad altri odiosi, ostili, armati Comitati di luoghi lontani io protesto la cosa come sacrilegio politico della mia patria: Questa ebbe il suo Comitato; ma non aveva, ne aver mai si sognava armi od armati; lo ebbe essa, ma non fu stupida, od arrogante cotanto da assumere un titolo così fuor di proposito, essa che col suo Comitato metteva tutta la sua sicurezza nella volontà, e nella forza del suo Sovrano.…

… 3. L’organo del Messaggere Tirolese tedesco mentisce, e calunnia col riferire, che gli abitanti della campagna di Ala non vogliono saper niente delle italiane mutazioni, sono contenti delle loro autorità, e non bramano altri signori. Questi abitanti con tutta la massa dei cittadini dabbene di quel commune in questo riguardo non parlano così. Dichiarati mai sempre per la loro Dinastia regnante nel resto emisero sentimenti diversi: essi non furono, né sono indifferenti, o contrari alle mutazioni italiane, ma furono e sono afflitti profondamente per natural simpatia dalle disgrazie de' loro fratelli: Essi come tutti gli altri vicini benedirono sempre il momento in cui poterono reclamare interiori riforme; essi liberi nella voce dichiararono nel loro Municipio abbisognare radicali riforme, ed attendere un amore patriottico meno velato, un più deciso privato disinteresse. Tale è la verità delle cose, e così parla, chi non vuol ingannare.…

… Io che vidi in Ala la prima luce da genitori dei cittadini i più antichi, che ebbi in …

… la prima luce da genitori dei cittadini i più antichi, che ebbi in Ala la educazione primiera, che tengo in Ala conoscenti, amici, fratelli, una massa di compatriotti, io in quella massa riconosco me stesso con italiano pensare, con italiano sentire, con italiano volere, con italiano potere, con una persona italiana, che reclama separazione, separazione, intera separazione, incondizionata e ad ogni costo, salvi l’ordine e la dinastia, dai Tirolesi tedeschi, che nei riguardi parlamentari ed amministrativi abbracciare da noi si vorrebbero come vicini ed amici, non come soci, e fratelli: separazione intera, perché essa sola può darci la vita nostra; incondizionata, perché una condizione qualunque strangolerebbe il nostro vitale sviluppo; ad ogni costo, perché la stessa conculcazione delle nostre domande sarebbe poi il più eloquente reclamo delle ragioni a favor nostro.…

… Dunque anche Ala è una sorella consenziente colle sue anziane vicine; dunque partecipa anche essa, come ella può, dei voti communi, delle commune bisogna.…

… Di quanto ho detto a riguardo del municipio di Ala sono sempre disposto a darne legali prove.…

debiasi-an-thun-1854-06-22-a3-xxi-d263.xml