3 Treffer für
Ferrari Carlo Domenico

Absender Empfänger Ausstellungsort Datum Treffer KWIC / Dokument-ID
Absender Empfänger Ausstellungsort Datum Treffer KWIC / Dokument-ID
Gajazzi, Giuseppe Thun, Leo Mailand 1851-10-20 3

... un posto canonicale, preso consiglio coll’ordinario Vescovo Ferrari, per alcuni motivi ragionevoli riconosciuti tali dal suo Superiore, venne in determinazione di porre il suo nome all’accennato benefizio. Innanzi però di ridurre all’atto cotesto suo divisamento e così dividersi da questo corpo, volle esser accertato dell’episcopale favore, facendogli por mente all’istante che il suo nome veniva ascritto nel novero de' concorrenti, cessava incontanente dello stabilitogli beneficio; che quindi l’esponente supplicava il Vescovo a farglielo manifesto, se avesse avuto in animo altro soggetto che prevalesse in meriti all’aspirante, per non esser toccato nel più vivo dell’animo, atteso il limitatissimo suo patrimonio, d’essere privato del necessario provvedimento. All’inchiesta rispose il vescovo che se avesse posto il suo nome avrebbe avuto anco la probabilità d’esser nominato; ma dipendendo però l’elezione dalla nomina sovrana non poteva interamente accertarlo; che si animasse tutta volta a concorrere che il passo avrebbe avuto un esito favorevole. Posto mente lo scrivente che sua Maestà si degnò nella tripla far pieno il desiderio episcopale eleggendo quel soggetto che più gode del suo favore, si fa animo a concorrere; ma nella tripla essendo stato posposto al sacerdote ...

... . Detto Sacerdote scopre che l’attuale direttore abusò dell’esercizio del proprio ministero. Giusta le più stringenti ecclesiastiche discipline fu astretto ad obbligare la persona sollecitata a denunciare al Vescovo di Brescia Monsignor Ferrari il colpevole sacerdote. La rissoluzione presa dell’Ordinario fu escomiarlo tostamente dal collegio. Godendo però detto direttore spirituale riputazione presso il pubblico, l’intempestivo o necessario escomio fece che si levassero in tutta la provincia, e fuori le più caluniose diffamazioni a carico del Vescovo, e di chi avea prestato il gratuito e pietoso uffizio. Non si occupa il sottoscritto a spurgarsi delle mentovate caluniose diffamazioni, giacché la sua innocenza è stata riconosciuta dall’Eccelso Imperiale Governo di ...

... Sein Schreiben enthält ferner eine Menge Verdächtigungen in politischer Beziehung gegen den Bischof von Brescia und gegen andere Geistliche, namentlich gegen jene, die für die zu besetzende Canonicatsstelle designirt sind....

(gajazzi-an-thun-1851-10-20-a3-xxi-d127.xml)